Debiti Pa, 85% 20 mld previsti in 2013 a disposizione per pagamenti

martedì 6 agosto 2013 19:12
 

ROMA, 6 agosto (Reuters) - Il ministero dell'Economia ha detto oggi che lo Stato ha messo a disposizione degli enti pubblici 17 miliardi per pagare i debiti verso le imprese, oltre l'85% delle somme stanziate per il 2013, ma il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni ha ribadito di puntare ad aumentare i rimborsi previsti per quest'anno.

"Complessivamente, tra spazi finanziari e liquidità immessa per pagare i debiti scaduti, il D.L. prevede di assegnare agli Enti debitori 20.000 milioni di euro: ad oggi lo Stato ne ha messi a disposizione degli Enti debitori 17.020. Una percentuale superiore all'85 per cento dell'intero stanziamento", si legge in una nota del Tesoro.

"Di questi 17 miliardi, 5 miliardi sono già stati materialmente erogati alle imprese che avevano crediti presso la pubblica amministrazione", ha detto Saccomanni in un'intervista a Sky Tg24, in contemporanea alla diffusione del comunicato.

Quanto alla richiesta del Pdl di concentrare il pagamento di tutti i 40 miliardi previsti dal decreto legge nel secondo semestre del 2013, Saccomanni ha detto: "sarei cauto, a settembre, quando avremo la mappatura completa con i dati effettivi della Pa, saremo in grado di quantificare l'importo dell'accelerazione dei pagamenti".

"Stimo cautelativamente che si possano fare altri 10 miliardi di euro entro la fine di quest'anno, per un totale di 30, e 20 miliardi l'anno prossimo", ha detto il ministro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia