Btp, spread su bund a 254 pb dopo dati macro, minimi da 22 maggio

martedì 6 agosto 2013 12:20
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - In un clima positivo per i Btp, il differenziale fra i tassi dei decennali benchmark italiano e tedesco è sceso in area 254 punti base, ai minimi dallo scorso 22 maggio, quando aveva toccato i 251 punti base.

"I titoli italiani reagiscono bene ai dati sul Pil e la produzione industriale italiani, che mostrano un attenuarsi della crisi, sebbene in generale i dati relativi al primo semestre siano già stati in buona parte metabolizzati dal mercato" dice Alessandro Giansanti, strategist di Ing.

Secondo i dati preliminari di Istat, nel secondo trimestre del 2013 il Pil corretto per gli effetti del calendario è sceso dello 0,2% in termini congiunturali dal -0,6% del trimestre precedente. Su base annua il Pil è diminuito del 2,0% dal -2,3% del primo trimestre 2013 (rivisto da -2,4%). Nel mese di giugno l'indice destagionalizzato della produzione industriale è salito dello 0,3% sul mese precedente. A maggio l'indice era salito dello 0,1%.

"Anche i dati tedeschi sono risultati migliori delle attese, e questo penalizza i titoli core, asset rifugio per eccellenza" dice un trader italiano.

La Germania ha pubblicato i dati sugli ordini all'industria di giugno, risultati in rialzo congiunturale di 3,8% rispetto ad attese per un rialzo limitato all'1,0%. Dopo il dato il futures sul Bund ha toccato il minimo di seduta a 141,86, con un calo di 34 tick.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia