Btp chiudono in rialzo dopo Draghi e dati Usa, spread a 270 pb

giovedì 1 agosto 2013 17:51
 

MILANO, 1 agosto (Reuters) -    Il mercato obbligazionario
italiano chiude in rialzo una seduta che ha visto da una parte
una Bce ancora espansiva, dall'altra dati Usa che hanno sorpreso
positivamente gli investitori.
    La Bce ha riconosciuto che i dati recenti confermano il
miglioramento della congiuntura economica, ma ha aggiunto che ci
sono ancora rischi al ribasso per la crescita e dunque la
politica monetaria continuerà a sostenere la ripresa, con tassi
di interesse destinati a rimanere agli attuali minimi, o anche
sotto, ancora per un periodo di tempo prolungato 
 
     "Si sono visti scambi abbastanza concitati oggi sia per la
Bce sia per i dati Usa" dice un dealer. "La Bce ha dato un
messaggio di rassicurazione per i mercati e questa che verrà
potrebbe essere davvero una fase di distensione vera, in cui si
iniziano a raccogliere un po' di frutti dopo la cura da
cavallo". 
    Stamane il Pmi manifattura della zona euro ha mostrato in
luglio un massimo da 2 anni a 50,3 e anche
quello italiano ha visto il primo dato di espansione
dell'attività manifatturiera (a 50,4) in due anni, il che fa ben
sperare per un ritorno alla crescita nell'ultima parte dell'anno
.     
    "Quasi direi che hanno mosso più il mercato i dati Usa che
la Bce" dice un altro facendo riferimento al Ism manifatturiero
che ha accelerato in luglio ai massimi di due anni
 e al dato sui disoccupati settimanali scesi ai
minimi di 5 anni e mezzo.
    "Se solo ci fossero più attori sul mercato credo si vedrebbe
un indirizzo più positivo del mercato. Invece con le sale
operative in vacanza c'è poco da fare trend" dice un altro. 
    I dealer inoltre citano ancora "per aggiungere ancora una
tessera al puzzle" il dato di domani sugli occupati non
agricoli. Il dato relativo al solo settore privato redatto da
Adp, ha mostrato in luglio una aumento superiore alle attese.
Per il dato di domani le attese sono di una crescita di altri
184.000 occupati non agricoli dopo i +195.000 del mese scorso. 
    I titoli italiani hanno visto oggi una performance migliore
rispetto a quelli spagnoli, con il decennale spagnolo che rende
circa 22 punti base più di quello italiano.
    Su piattaforma Tradeweb il differenziale di rendimento tra
decennali italiani e tedeschi in chiusura è ai
minimi di seduta in area 270 pb dopo un allargamento stamane fin
verso 280 pb e dai 274 della chiusura di ieri. 
    In discesa il tasso sul dieci anni italiano,
al 4,36%, dal 4,42% dell'ultima chiusura.
    In chiusura di mercato ancora si è in attesa per il verdetto
della Cassazione su Berlusconi, cui molti osservatori legano le
sorti del governo Letta. 
    
=========================== 17,30 ============================
FUTURES BUND SETTEMBRE      142,36   (-0,01) 
FUTURES BTP SETTEMBRE       111,70   (+0,43)           
BTP 2 ANNI (GIU 15)     102,096  (+0,053) 1,854%   
BTP 10 ANNI (MAG 23)   101,379  (+0,407) 4,369% 
BTP 30 ANNI (SET 40)   100,281  (+0,988) 5,042%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI  101           101 
BTP/BUND 2 ANNI          171           173        
BTP/BUND 10 ANNI       270           274  
livelli minimo/massimo              275,4-279,5  268,8-276,0   
BTP/BUND 30 ANNI       258           264        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   251,5         253,3   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   67,3          69,0      
============================================================== 
    
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia