Debiti Pa, Senato rafforza ruolo banche e Cdp, Pd stima altri 25 mld

mercoledì 31 luglio 2013 11:48
 

ROMA, 31 luglio (Reuters) - Via libera unanime del Senato a un emendamento del Pd che rafforza il ruolo di banche e Cassa depositi e prestiti nel rimborso dei debiti commerciali accumulati dalla pubblica amministrazione verso i fornitori privati.

Il testo ha come primi firmatari Giorgio Santini e Giancarlo Sangalli e, secondo una fonte del Partito democratico, può portare a liquidare una tranche ulteriore di circa 20-25 miliardi dopo i primi 40 previsti finora.

L'emendamento, che va a integrare l'articolo 11 del decreto sul sostegno all'occupazione, consente alla Cdp di "attivare, in qualsiasi forma e modalità, strumenti volti ad anticipare o acquisire i crediti certificati dalle amministrazioni e garantiti dallo Stato".

La Cdp potrà anche acquistare, sulla base di una convenzione quadro stipulata con l'Abi, i crediti di parte corrente ceduti alle banche e agli altri intermediari finanziari, a cui l'emendamento riconosce in automatico la garanzia dello Stato.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia