Mps, Ue preoccupata autosufficienza banca, pressa Tesoro su piano

lunedì 29 luglio 2013 14:48
 

BRUXELLES/ROMA, 29 luglio (Reuters) - L'antitrust Ue è preoccupato per la capacità di Banca Mps di essere autosufficiente e ha chiesto al Tesoro italiano, in una lettera del 16 luglio, di accogliere con urgenza alcune richieste di migliorare il piano di ristrutturazione altrimenti nelle prossime settimane verrà proposta una procedura.

La lettera, di cui Reuters ha potuto visionare il contenuto, è indirizzata dal Commissario e vice presidente della Commissione Ue Joachin Almunia al ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni - "Caro Fabrizio" - scrive Almunia.

Le richieste, al di là del tono, sono perentorie e indicano la necessità di miglioramenti nel piano presentato in alcuni punti specifici: riduzione dei costi e del rapporto di profittabilità; politiche di accantonamento; dimensione delle attività di trading; esposizione e sensitività complessiva sui titoli sovrani; remunerazione sui titoli di debito subordinati e ibridi; politiche di remunerazione dei manager.

Su questi punti, che Almunia ricorda di aver già discusso con Saccomanni al telefono il 12 giugno e che poi sono stati approfonditi tra i Dg delle due strutture il 14 giugno, il Commissario Ue esprime l'urgenza affinchè vengano adottati.

"Come già detto, sono prima di tutto preoccupato per l'autosufficienza della banca. Per consentire alla banca di ripristinare la sua autosufficienza, il piano esistente deve ancora essere migliorato", con i punti indicati e discussi in questi mesi.

Almunia si dice anche in disaccordo con la stima del Tesoro che ha indicato in una riduzione di 5.000 addetti l'effetto necessario per fare fronte ai 320 milioni di perdite di ricavi conseguenti al progressivo dimagrimento dell'attività di finanza proprietaria fatto soprattutto di titoli di Stato italiani.

Nella lettera, Almunia menziona anche l'impegno a rimborsare il prestito Ltro quando arriverà a scadenza e ad adottare i limiti di remunerazione previsti sia per le retribuzioni dei manager sia per le forme di pagamento ai bondholder di titoli ibridi, come quello Upper Tier2 subordinated ancora in circolazione.

"E' ora urgente che la discussione tra i nostri uffici si basi sull'orientamento che ho fornito nella nostra conversazione di giugno e ribadito in questa lettera", dice Almunia a Saccomanni.

"Infine, debbo avvisarti che in assenza di progressi sufficienti su queste linee nelle prossime settimane, dovrò proporre al collegio dei Commissari l'apertura di una procedura d'indagine formale sugli aiuti a Mps", chiude Almunia.   Continua...