PUNTO 2-Bpm, Bankitalia invita a riprendere confronto su Spa

giovedì 25 luglio 2013 20:07
 

(Aggiunge altri dettagli)

di Andrea Mandala

MILANO, 25 luglio (Reuters) - La Banca d'Italia ha invitato i vertici di Pop Milano a riprendere il confronto sulla riforma della governance in direzione della trasformazione della cooperativa in Spa e conclude la lunga ispezione sull'istituto con un esito "parzialmente sfavorevole".

Nel frattempo la Vigilanza non ha concesso la rimozione dei cosiddetti add-on, ovvero dei requisiti aggiuntivi prudenziali sul capitale imposti dalla stessa Autorità nella segnalazione di giugno del 2011 a copertura dei rischi e che, se tolti, avrebbero avuto l'effetto di liberare capitale e migliorare i ratios patrimoniali.

E' quanto è emerso, secondo alcune fonti, dalla relazione ispettiva illustrata questa mattina ai consiglieri della popolare milanese dal numero uno delle Vigilanza, Carmelo Barbagallo.

A Piazza Affari le indiscrezioni sull'ispezione hanno riacceso le speculazioni attorno alla Spa - e quindi a una maggiore contendibilità - spingendo al rialzo il titolo della banca milanese che ha chiuso a +2% a 0,39 euro.

Un esito 'parzialmente sfavorevole' corriponde, nell'ambito della classificazione adottata da Banca d'Italia - che si articola in una scala di valori ricompresi tra un primo livello, in caso di esito favorevole, ed un sesto livello, in caso di esito sfavorevole - al quarto livello.

Si tratta dello stesso giudizio con cui si era conclusa l'ispezione nel 2011 e che poi aveva portato, dopo la moral suasion di Via Nazionale, al passaggio alla governance duale e alla gestione targata Bonomi

"La Banca d'Italia ha invitato a riprendere il dialogo" sulla Spa, ha riferito una fonte vicina alla situazione.   Continua...