Pop Milano, restano add-on su capitale -consigliere

giovedì 25 luglio 2013 15:37
 

MILANO, 25 luglio (Reuters) - In seguito all'ispezione su Bipiemme, la Banca d'Italia non ha rimosso i requisiti di capitale più stringenti che la vigilanza aveva imposto all'istituto a copertura dei rischi.

Lo ha detto un consigliere della banca uscendo dalla riunione convocata per illustrare la relazione ispettiva della Banca d'Italia, conclusa con esito "parzialmente sfavorevole".

"Gli add-on non sono stati rimossi", ha detto il consigliere che ha chiesto l'anonimato, aggiungendo che la Vigilanza ha anche rilevato criticità su alcune partite creditizie, anche se i conti sono sostanzialmente in ordine.

Per quanto riguarda la governance, la Banca d'Italia ha mosso rilievi "perchè pensa che ci sia uno scontro tra il consiglio di sorveglianza e il consiglio di gestione".

Un faro è stato acceso sul comportamento dei consiglieri di sorveglianza, aprendo procedure sanzionatorie "per la presunta ingerenza del Cds sulla gestione", ha aggiunto il consigliere.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia