Detroit, S&P abbassa rating a 'CC' dopo richiesta fallimento

venerdì 19 luglio 2013 15:52
 

MILANO, 19 luglio (Reuters) - Standard & Poor's ha tagliato i titoli di debito emessi dalla città di Detroit a 'CC' da 'C' con outlook negativo.

"Il downgrade riflette la posizione della città come soggetto di un'istanza di fallimento al 18 luglio 2013", scrive Jane Ridley, analista di S&P in una nota.

"L'outlook negativo - prosegue - riflette l'aspettativa che visto il comunicato dell'Emergency Manager sulla ristrutturazione del debito, le azioni intraprese fino a oggi e le negoziazioni in corso con gli obbligazionisti potremmo abbassare il rating in un orizzonte di un anno".

Detroit ha depositato ieri il filing per le procedure di fallimento creando il presupposto di una costosa battaglia legale con i creditori e aprendo un nuovo capitolo nella lunga storia per rilanciare la città che è stata la culla dell'industria automobilistica americana.

Il fallimento, se concesso dal giudice federale, costringerebbe migliaia di creditori ad avviare negoziazioni con l'Emergency Manager Kevyn Orr sul debito da 18,5 miliardi di dollari che affligge la più grande città dello Stato del Michigan.

Il Governatore del Michigan Rick Snyder, in una lettera che accompagnava la richiesta di fallimento, ha dichiarato che non c'erano altre opzioni a disposizione.

In passato anche New York, Cleveland e Filadelfia hanno rischiato il fallimento, ma Detroit è la prima grande città statunitense ad aver compiuto l'intero percorso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...