PUNTO 2 - Governo accelera su debiti Pa, cerca intesa su Imu

giovedì 18 luglio 2013 15:32
 

* Imu, sulle prime case le posizioni restano distanti

* Debiti Pa, banche in campo per aumentare i rimborsi

* Brunetta: in autunno piano di attacco al debito pubblico (Riscrive, aggiunge posizione Pd e contesto)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 18 luglio (Reuters) - Evitare l'aumento dell'Iva dal prossimo ottobre, aumentare il plafond di 20 miliardi promesso alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione nel 2013 e trovare un accordo per riformare l'intera tassazione immobiliare, compresa l'Imu sulla prima casa. Il tutto entro il 31 agosto.

Dopo le tensioni politiche legate all'espulsione delle due kazake, la moglie e la figlia di 6 anni del dissidente Mukhtar Ablyazov, governo e maggioranza danno un segnale di coesione e promettono per l'autunno un piano di abbattimento del debito pubblico, salito nel mese di maggio al nuovo massimo storico di 2.074 miliardi.

Al termine del vertice di due ore con Pd, Pdl e Scelta civica, Palazzo Chigi parla in un comunicato di "forte sostegno politico, unità d'intenti e larga condivisione sull'impostazione, i tempi, il merito dei provvedimenti da attuare in materia di politica economica nei prossimi mesi, in particolare per ciò che attiene alla Legge di stabilità".

Su Twitter il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, parla di un nuovo approccio nei rapporti tra governo e maggioranza basato su "apertura, confronto e collaborazione".

Nonostante le dichiarazioni, però, l'Imu continua a suscitare divisioni dentro la maggioranza.   Continua...