16 luglio 2013 / 10:54 / 4 anni fa

PUNTO 1-Inps, in 4 anni 80 mld di sussidi, deficit 2012 a 9 mld

* Assistite 3 mln persone all'anno con cig, disoccupazione

* Mastrapasqua chiede legislazione per favorire dismissioni immobili

* Con fusione Inpdap conti in rosso per prima volta da 4 anni (Aggiunge parti da relazione, commento Giovannini)

ROMA, 16 luglio (Reuters) - Negli ultimi quattro anni di crisi l'Inps ha distribuito fra cassa integrazione e disoccupazione 80 miliardi di sussidi.

E' quanto si legge nella relazione che Antonio Mastrapasqua, presidente dell'Inps, ha presentato questa mattina in Parlamento sull'attività svolta dall'Istituto di previdenza nel 2012.

"In questi quattro anni di crisi lo Stato ha erogato, tramite l'Inps, 80 miliardi di euro di sussidi" per cassa integrazione e disoccupazione, "che sono stati distribuiti ad una platea di circa 3 milioni di lavoratori in media per ogni anno", ha detto Mastrapasqua.

Per il presidente dell'Inps "gli interventi avviati con i primi decreti del governo Letta potranno generare i segnali di quell'auspicata inversione di tendenza, che molti osservatori cominciano a vedere per la fine di quest'anno. Tuttavia in questi ultimi mesi si è affacciato un nuovo problema, forse persino più grave: la crisi della fiducia. Rischia di venir meno la forza e il coraggio della fiducia".

CONTI IN ROSSO MA IL SISTEMA E' "IN PIENA SICUREZZA"

Il 2012 è stato il primo anno di esercizio del "nuovo" Inps, derivante dalla fusione di Inpdap (amministrazione pubblica) ed Enpals (spettacolo). Un esercizio contabile che, dopo 25 miliardi di euro di saldi positivi negli ultimi quattro anni, produce un "rosso" di quasi 9 miliardi di euro: "Un disavanzo in tutto imputabile alla gestione dei lavoratori pubblici", ma "il sistema è in piena sicurezza", ha aggiunto Mastrapasqua.

Anche il ministro del Lavoro Enrico Giovannini, commentando la relazione a fine della cerimonia ha sottolineato che il sistema è "assolutamente" in sicurezza "nel lungo termine" e che "la fusione ha determinato uno squilibrio squisitamente finanziario".

Il presidente dell'Inps ha sollecitato il legislatore - finora sordo alle richieste - a mettere mano alla normativa sulle dismissioni per permettere all'istituto di valorizzare al meglio, tenendo conto anche delle esigenze degli inquilini, il proprio patrimonio immobiliare: "E' dal 2009 che chiediamo ci venga indicata la modalità più coerente e più rapida per assicurare agli attuali inquilini la possibilità di acquistare la casa in cui abitano, e all'Istituto la necessità di valorizzare un patrimonio anche mediante un'alienazione trasparente e produttiva".

Mastrapasqua ha detto che "il nuovo Inps, con il conferimento degli immobili degli enti soppressi, dispone di un patrimonio stimato di oltre 4 miliardi che ancora non è stato adeguatamente valorizzato".

NEL 2013 RECUPERO 7 MLD EVASI, EMERSIONE 100.000 LAVORATORI

Mastrapasqua, per quanto riguarda il disavanzo di bilancio, ha chiesto di poter "contabilizzare il trasferimento delle risorse necessarie a colmare il disavanzo strutturale dell'ex Inpdap come un semplice ripiano del conto economico e non come prestito dell'ente previdenziale" e ha sollecitato il governo a "un intervento in questo senso, per evitare una nominale erosione del patrimonio netto dell'Istituto". Giovannini, nel suo successivo intervento, ha assicurato che "ci sono nodi irrisolti sui quali governo e Parlamento devono intervenire".

Sul fronte della lotta all'evasione, per Mastrapasqua "anche quest'anno si può ottenere il recupero di quasi 7 miliardi di contributi evasi e l'emersione di quasi 100.000 lavoratori in nero".

(Paolo Biondi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below