Derivati, Lombardia ha perso oltre 100 mln su bond greci - fonte

martedì 16 luglio 2013 16:00
 

MILANO, 16 luglio (Reuters) - La Regione Lombardia ha perso oltre 100 milioni di euro su derivati, legati alla presenza di bond greci nel fondo di ammortamento del proprio bond 2032, salvando una cinquantina di milioni rispetto allo scenario peggiore.

Con l'accordo raggiunto a fine novembre con Ubs e Merrill Lynch, le due banche che hanno gestito l'emissione obbligazionaria e i relativi contratti derivati, la Regione Lombardia è riuscita a evitare che nuovi bond a rischio siano inseriti nel cosiddetto 'sinking fund', il fondo dove vengono accantonate le somme necessarie per il rimborso dell'obbligazione, gestito dalle banche ma le cui perdite gravano sulla Regione stessa.

A riferirlo è una fonte legale che ha seguito la trattativa tra Regione e banche nei mesi scorsi.

"La perdita sulla Grecia è pacifica, sui 100 milioni di euro, qualcosa di più, dovuta all'hair cut che è stato deciso a livello europeo sui bond greci" afferma la fonte. "Ma l'accordo raggiunto è positivo per la Regione perché mette in sicurezza il contratto e quindi le permette di andare incontro al futuro senza sorprese".

Due anni fa la Regione Lombardia aveva accantonato 153 milioni di euro a copertura del 'rischio Grecia', cifra pari al valore nominale dei bond greci detenuti nella porzione del fondo di ammortamento gestita da Ubs (quella gestita da Merrill Lynch non contiene titoli greci).

"Le banche hanno rinunciato ad una serie di diritti, come quello di inserire altri titoli a rischio nel fondo, quindi per la Regione c'è un vantaggio, distribuito negli anni, pari ad una cinquantina di milioni" prosegue la fonte.

A quanto emerge, dunque, la Regione perde oltre 100 milioni sul 'sinking fund' a fronte dei 153 accantonati.

L'accordo Regione-banche di fine novembre è stato raggiunto davanti alla giustizia britannica.

Una parallela inchiesta penale della Procura di Milano, in cui si ipotizzavano costi occulti per circa 95 milioni di euro caricati dalle banche alla Regione nell'ambito dell'operazione in derivati, è stata archiviata per prescrizione nel 2010.   Continua...