PUNTO 3-Governo avanti, Pdl unito ma da settembre torna Fi-Berlusconi

giovedì 11 luglio 2013 18:43
 

(Corregge refusi)

ROMA, 11 luglio (Reuters) - Il Pdl è unito e riuscirà a portare a termine l'impegno assunto con i propri elettori su Imu e Iva.

Lo ha detto Silvio Berlusconi ai suoi parlamentari nel corso dell'ufficio di presidenza a Palazzo Grazioli, confermando la volontà di proseguire nell'esperienza del governo, secondo quanto riferito da alcuni partecipanti.

"Il governo deve andare avanti. Basta con attacchi singoli ma non vuol dire che faremo sconti sui temi economici", avrebbe detto Berlusconi secondo le fonti.

Il partito è diviso tra oltranzisti e trattativisti dopo la decisione della Cassazione di anticipare al 30 luglio la sentenza sul processo Mediaset nel quale l'ex premier è stato condannato in primo e secondo grado per frode fiscale e interdizione per 5 anni dai pubblici uffici.

Stamattina l'ex presidente del Senato e attuale capogruppo del partito di centrodestra a Palazzo Madama ha detto che se Berlusconi fosse condannato anche dalla Cassazione il Pdl con molta probabilità farebbe cadere il governo.

Nel momento in cui invita i suoi all'unità l'ex premier annuncia da settembre la rifondazione di Forza Italia, il partito da lui fondato nel 1993 e poi confluito nel Pdl insieme con Alleanza nazionale.

Al termine della riunione, l'ex ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, conferma la linea soft dicendo: "Non abbiamo immaginato manifestazioni popolari. Il nodo è stato l'appoggio al governo: il governo va avanti, il sostegno del Pdl non è in discussione".

"Durante il vertice la questione fondamentale è stata l'appoggio al governo, le questioni economiche, la preoccupazione di Berlusconi sulla copertura necessaria per abolire definitivamente l'Imu ed evitare l'aumento dell'Iva, e le difficoltà degli italiani che vanno affrontate attraverso le riforme. Questo per dire che la questione giustizia è stata trattata in maniera marginale", ha spiegato Gelmini confermando che il Pdl sottoscriverà domani i referendum radicali sulla giustizia.   Continua...