Egitto, Fao: rivolta potrebbe mettere a rischio sicurezza alimentare

giovedì 11 luglio 2013 10:57
 

ROMA, 11 luglio (Reuters) - La rivolta in corso e le riserve calanti di valuta estera provocano serie preoccupazioni sulla sicurezza alimentare in Egitto, dice oggi in un rapporto l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura.

La necessità d'importazione di cereali per il 2013-2014 da parte dell'Egitto, il maggiore importatore di grano del mondo, resterà simile a quella dell'anno scorso, nonostante le buone prospettive del raccolto, per l'aumento della popolazione, dice la Fao. Ma nel rapporto su "Prospettive di raccolto e situazione alimentare" l'agenzia Onu avverte che il calo delle riserve di valuta estera potrebbe aumentare le restrizioni alle transazioni da parte della Banca centrale egiziana, riducendo le importazioni.

Dopo che la settimana scorsa l'esercito ha deposto il primo presidente eletto democraticamente, lo spargimento di sangue negli scontri di piazza ha provocato forti divisioni nel più popoloso paese arabo.

(Catherine Hornby)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia