Btp in calo dopo aste Italia in chiaroscuro, pesa incertezza su Bce

giovedì 11 luglio 2013 13:28
 

MILANO, 11 luglio (Reuters) - Btp in calo a metà seduta,
dopo un'apertura in positivo, complice anche l'andamento in
chiaroscuro della sessione odierna delle aste a medio-lungo
termine di metà mese. 
    Mentre sullo sfondo si agitano i timori di una nuova crisi
politica in Italia, vittima due giorni fa del downgrade di S&P,
stamane il Tesoro ha collocato complessivi 6,346 miliardi di
euro di Btp a 3 e 30 anni e Ccteu su un'offerta complessiva per
i tre bond fino a 6,5 miliardi. 
    "Per ciò che riguarda i prezzi, il Ccteu è sopra il mercato,
il 30 anni in linea con il mid market, il 3 anni sotto. Quindi i
prezzi sono andati così così. Nel complesso questa asta ha luci
e ombre" spiega la strategist UniCredit Chiara Cremonesi.
    Il Btp maggio 2016, offerto per 3-3,5 miliardi, è stato
assegnato per 3,385 miliardi al tasso di 2,33%, appena inferiore
al 2,38% di metà giugno: stabile a 1,34 il rapporto di
copertura. Il trentennale settembre 2044 è stato invece
assegnato per 1,461 miliardi (1-1,5 miliardi la forchetta), al
rendimento di 5,19%, contro 4,895% del lancio via sindacato
dello scorso maggio. A 1,3 il bid-to-cover.
    "Per i Btp a 3 e 30 anni i rendimenti sono stati ok. Sul tre
anni il tasso è addirittura qualche basis point in meno della
volta scorsa. Per il 30 anni è un po' più alto del sindacato ma
tutto sommato ci sta" prosegue Chiara Cremonesi. "La domanda sui
due titoli non è completamente soddisfacente anche se non in
misura drammatica". 
    
    BTP 3 ANNI USCITO A SCONTO
    In particolare, il tre anni è stato assegnato ad un prezzo
ufficiale d'asta di 99,80 che diventa 99,60 sottraendo i 20
centesimi di commissione. A quest'ultimo prezzo corrisponde un
rendimento del 2,40%: dunque il titolo è uscito leggermente a
sconto sul mercato dove in quel momento trattava al rendimento
del 2,37%.
    Alle 12,30 italiane, su piattaforma Tradeweb, il tre anni
 tratta in flessione in area 99,570 per un
rendimento del 2,42%. Il trentennale a 93,830,
rendimento al 5,24%.
    "Nelle ultime settimane c'è stato un forte movimento di
'steepening' della curva italiana sul tratto 10-30 e questo ha
reso il trentennale sicuramente appetibile" commenta Chiara
Manenti di Intesa Sanpaolo. "Il tre anni è risultato un po' più
penalizzato dal movimento di mercato della mattinata, che ha
visto i rendimenti salire su tutta l'area 2-5 anni: ad ogni modo
il Btp maggio 2016 era abbastanza conveniente in termini di
'relative value' rispetto alle scadenze vicine e questo può aver
sostenuto un po' la domanda".
    
    CAUTELA SU POLITICA MONETARIA ZONA EURO
    A fine mattinata lo spread di rendimento tra Btp e Bund
decennali tratta poco sotto i massimi di seduta, in area 288
punti base, dai 279 della chiusura di ieri.
    A peggiorare il mood del mercato - positivo questa mattina
anche grazie alle rassicurazioni del presidente della Fed
Bernanke sul fatto che la politica monetaria Usa rimarrà per il
momento accomodante - sono arrivate in mattinata le parole del
numero uno della Bundesbank Weidmann, che puntualizza come la
Bce resti libera di rialzare i tassi nonostante la 'forward
guidance' recentemente annunciata.
    "L'impostazione iniziale era positiva, poi c'è stato un
appesantimento generale sui commenti di Weidmann sulla 'forward
guidance' della Bce, il mercato è molto sensibile a simili
dichiarazioni in questo momento" commenta lo strategist di Ing
Alessandro Giansanti, che tuttavia aggiunge : "complessivamente
comunque è positivo che, nonostante le incertezze politiche e il
downgrade di S&P, gli investitori continuino a dare un buon
supporto (in asta)". 
    Il Ccteu novembre 2018 è stato collocato per l'importo
massimo di 1,5 miliardi, con rendimento in risalita al 2,68% dal
2,61% di metà giugno; in sensibile rafforzamento il bid-cover,
passato a 1,70 da 1,46. 
    Al netto delle riaperture dei Bot di oggi pomeriggio e di
quelle dei titoli a medio lungo di domani, tra ieri e oggi il
Tesoro ha collocato poco meno di 16 miliardi di nuova carta,
portando a quasi il 65% la copertura del fabbisogno di emissioni
previsto per il 2013.
      
=========================== 13,05 ============================  
FUTURES BUND SETTEMBRE      143,09   (+0,51) 
FUTURES BTP SETTEMBRE       110,20   (-0,26)           
BTP 2 ANNI (GIU 15)     101,962  (-0,146) 1,960%   
BTP 10 ANNI (MAG 23)   100,444  (-0,304) 4,491% 
BTP 30 ANNI (SET 40)    98,430  (-0,395) 5,171%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   95           101 
BTP/BUND 2 ANNI          187           178        
BTP/BUND 10 ANNI       288           279  
livelli minimo/massimo              275,3-291,1  279,0-286,1   
BTP/BUND 30 ANNI       276           268        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   253,1         256,4   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   68,0          69,4      
============================================================== 
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia