Banche, proposta Ue trascura interessi Stati -fonte gov. Germania

mercoledì 10 luglio 2013 18:45
 

BERLINO, 10 luglio (Reuters) - La Commissione europea non tiene conto a sufficienza degli interessi degli Stati membri e dei problemi legali connessi alla sua proposta sulla modalità di salvataggio o chiusura delle banche in difficoltà. E' quanto riferisce una fonte del governo tedesco.

"Il processo dovrebbe essere europeo, ma noi vogliamo che la competenza riguardo le singole decisioni resti all'interno degli Stati membri, almeno quelli che sono più toccati e che mettono a disposizione il denaro", ha detto il funzionario che ha chiesto di non essere citato ed è coinvolto nelle negoziazioni relative all'unione bancaria.

"Sulla base di questa critica, dobbiamo significativamente modificare la proposta...o crediamo che il processo sarà significativamente rallentato, perchè non possiamo essere d'accordo su un ragionevole quadro complessivo, e soprattutto solido dal punto di vista legale", ha concluso il funzionario.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia