Btp giù ma senza strappi dopo S&P, tasso Bot 1 anno a max marzo

mercoledì 10 luglio 2013 12:57
 

MILANO, 10 luglio (Reuters) - Mattinata negativa per i Btp
ma il mercato obbligazionario italiano non affonda sotto i colpi
del downgrade operato ieri sera da Standard & Poor's che, alla
vigilia della tornata d'asta di metà mese, ha tagliato il rating
sovrano di Roma a 'BBB', portandolo a due notch dal livello
'junk', con un outlook negativo, citando, tra l'altro,
l'ulteriore indebolimento dell'economia.
    "Stamattina non poteva che esserci un po' di pressione, ma
onestamente non vedo nulla di preoccupante. Evidentemente la
mossa di S&P era già nei prezzi", dice un dealer di una banca
italiana specialista. 
    Domani il Tesoro metterà sul piatto fino a 6,5 miliardi di
Btp e Ccteu, mentre stamattina ha collocato 9,5 miliardi di Bot,
suddivisi tra 7 miliardi di titoli a 12 mesi e 2,5 miliardi di
flessibili a 160 giorni. Il tasso del titoli a un anno è salito
a 1,078% da 0,962% di giugno, ai massimi da quattro mesi.
     "In termini di spread su Germania rimaniamo intorno ai 105
punti base", nota Alessandro Giansanti, strategist di Ing. 
    Sulla stessa lunghezza d'onda Chiara Cremonesi di UniCredit:
"I rendimenti non sono venuti fuori troppo più alti rispetto a
quanto avevamo previsto ieri, prima della notizia del downgrade
dell'Italia, segno che le pressioni che si sono viste stamattina
sul mercato sono state in parte riassorbite".
    Secondo gli analisti, la domanda nei confronti della carta
italiana, soprattutto breve, si manterrà sostenuta nei prossimi
mesi, anche a fronte dell'impegno della Bce a mantenere un
politica accomodante per un ampio lasso di tempo.
    Guardando al secondario, il tasso del decennale italiano
poco dopo le 12,40 sale al 4,468% dal 4,402% della chiusura di
ieri e lo spread nei confronti dell'analoga
scadenza del Bund si allarga a 282 punti base dai 275 del finale
di seduta di ieri. 
    Restano dunque lontani i picchi plurimensili segnati a fine
giugno quando, sui timori di una prossima riduzione dello
stimolo monetario da parte della Federal Reserve, lo spread si
era spinto fino a 311 punti base, ai massimi dal 12 aprile,
mentre il rendimento del decennale aveva rivisto la soglia del
4,90%, toccata subito dopo l'esito inconcludente delle elezioni
di fine febbraio.
    In tenuta anche il comparto corporate. I credit default swap
sulle obbligazioni di Eni e Enel registrano
un rialzo contenuto a una manciata di punti base, in linea
all'andamento del mercato. Trascurabile anche l'impatto sulle
emissioni più fresche, come quella da 275 milioni chiusa ieri da
Amplifon che cede una ventina di centesimi rispetto al
prezzo di collocamento. Riesce addirittura a performare il bond
2019 da 850 milioni targato Fiat, con lo spread sul
mid-swap che stringe di una decina di centesimi rispetto a
quello del collocamento, avvenuto ieri.
    Alla luce della reazione limitata del mercato, il Tesoro,
che ha già completato il 67% del funding previste per
quest'anno, sembra poter guardare all'asta di domani senza
troppi patemi.
    "Credo che molti approfitteranno della discesa dei prezzi
per comprare un po' più a sconto", dice un dealer di una banca
italiana specialista. 
    "Mi aspetto che l'appetito per la carta periferica, e quindi
anche italiana, resti anche sul medio-lungo, considerando come è
andato a ruba il quindici anni spagnolo ieri", conclude Chiara
Manenti, strategist di Intesa Sanpaolo.
     
=========================== 12,40 ============================  
FUTURES BUND SETTEMBRE      142,67   (+0,11)           
FUTURES BTP SETTEMBRE       110,34   (-0,52)           
BTP 2 ANNI (GIU 15)     102,109  (-0,122) 1,884%   
BTP 10 ANNI (MAG 23)   100,626  (-0,532) 4,467% 
BTP 30 ANNI (SET 40)    98,961  (-0,437) 5,134%  
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI  100            98 
BTP/BUND 2 ANNI          180           175        
BTP/BUND 10 ANNI       282           275  
livelli minimo/massimo              279,4-284,9  263,9-275,5   
BTP/BUND 30 ANNI       269           265        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   258,3         257,2   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   66,7          68,2      
============================================================== 
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia