Btp restano deboli dopo tonfo ieri, tasso 10 anni sfiora 4,1%

venerdì 24 maggio 2013 12:26
 

MILANO, 24 maggio (Reuters) - Mattinata in calo per i Btp,
con gli investitori che restano cauti dopo il tonfo di ieri
legato alle preoccupazioni per un possibile allentamento del
programma di stimolo da parte di Federal Reserve. 
   Una prospettiva che penalizza l'intero comparto degli asset
rischiosi e dei periferici europei, reduci da settimane di
rally, sull'onda dalla caccia ai rendimenti innescata
dall'orientamento ultra-espansivo delle principali banche
centrali mondiali. 
    "La cicatrice della giornata di ieri è ancora aperta, ma la
situazione sembra essersi un po' stabilizzata", dice un dealer
di una delle principali banche italiane.
    A rasserenare almeno in parte il mercato hanno contribuito
le dichiarazioni di James Bullard, presidente della Fed di Saint
Louis e membro votante del Fomc, il comitato di poliitca
monetaria dell'istituto centrale, secondo cui solo un'inflazione
in ripresa potrebbe giustificare un riduzione del programma di
'quantitative easing'. Qualcosa che difficilmente accadrà il
mese prossimo. 
    "Direi che il movimento di fondo resta ribassista, ma
onestamente non mi sembra il frutto di un cambio di strategia
degli investitori sul debito italiano o sulla periferia in
generale. Più che altro qualcuno ha approfittato dello
spauracchio di un disimpegno della Fed per prendere profitto
dopo settimane di rally", osserva un secondo operatore.   
    Resta sopra la soglia del 4% il tasso del decennale
italiano, che intorno alle 12,10 passa di mano al 4,099% da
4,037% della chiusura di ieri, mentre il
differenziale con l'analoga scadenza del Bund si allarga a 267
punti base dai 263 punti del finale di seduta di ieri, quando
era risalito oltre la soglia dei 270 punti base per la prima
volta dal 5 maggio.
    Il debito tedesco, dopo un avvio positivo, si muove in lieve
calo, complice la lettura migliore delle attese dell'indice Ifo
di maggio sulla fiducia delle imprese.
    Sul fronte della politica interna, intanto, continuano le
fibrillazioni in seno alla maggioranza, scossa dalle vicende
giudiziarie del leader del Pdl Silvio Berlusconi, di cui ieri la
Corte di Appello di Milano ha reso note le motivazioni della
condanna per la vicenda dei diritti tv Mediaset.
    Fibrillazioni che per il momento non sembrano mettere in
dubbio la tenuta del governo, di cui stamane è previsto il
consiglio dei ministri. La fiducia nell'esecutivo guidato da
Enrico Letta, dopo un mese di vita, è però calata di 12 punti al
31%, secondo un sondaggio Swg.
    Intanto, si comincia nuovamente a respirare aria di aste.
Ieri a mercati chiusi il Tesoro ha annunciato l'offerta di
2,5-3,5 miliardi del Ctz dicembre 2014 martedì prossimo insieme
a 500 milioni-1 miliardo di Btp indicizzati settembre 2018
.
   Oggi pomeriggio arriveranno invece i dettagli sull'asta Bot
di mercoledì 29: secondo le previsioni di Intesa Sanpaolo
l'offerta di Bot a 6 mesi si attesterà a 8,5 miliardi. Lunedì
prossimo, infine, saranno comunicati tipologie e importi delle
aste a medio lungo termine di giovedì 30. 

=========================== 12,10 ===========================   
FUTURES BUND GIUGNO         144,28   (-0,10)           
FUTURES BTP GIUGNO          114,83   (-0,56)           
BTP 2 ANNI  (MAR 15)    101,870  (-0,033) 1,423%   
BTP 10 ANNI (MAG 23)   103,575  (-0,466) 4,099%
BTP 30 ANNI (SET 40)   103,606  (-0,317) 4,818% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   60            64 
BTP/BUND 2 ANNI          140           139        
BTP/BUND 10 ANNI       267           263  
livelli minimo/massimo              261,8-269,5  258,5-271,8   
BTP/BUND 30 ANNI       249          
247          
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   267,6         263,9   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   71,9          76,0      
============================================================== 

 

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia