23 maggio 2013 / 15:03 / tra 4 anni

PUNTO 1- Enel, bond ibrido arriverà entro l'estate - Conti

(aggiunge background, dettagli bond)

di Gabriella Bruschi e Alberto Sisto

MILANO/ROMA, 23 maggio (Reuters) - Arriverà entro l‘estate il programmato bond ibrido di Enel.

Lo ha confermato oggi Fulvio Conti a margine dell‘assemblea di Confidustria.

Fonti bancarie e finanziarie dicono a Reuters che l‘emissione potrebbe essere già a giugno.

Le ipotesi indicano una prima emissione di 1,5-2 miliardi, con qualche possibilità di arrivare ai 3 miliardi, suddivisa in più tranche in diverse valute, euro, dollaro e sterlina . Il programma complessivo di bond ibridi deliberato dal cda di Enel è fino a 5 miliardi da emettere entro la fine del prossimo anno.

Sarà la prima settimana di giugno ad offrire le maggiori informazioni, visto che verrà organizzato un road show di presentazione dell‘operazione agli investitori in Europa e negli Stati Uniti. Al termine del giro di consultazioni, se il mercato resterà buono, ci potrà essere il lancio dell‘operazione, dunque verso la metà di giugno.

Le banche a guida dell‘operazione - sebbene ancora ufficialmente non sia stato assegnato il mandato - dovrebbero vedere in prima linea Deutsche Bank, Jp Morgan e Bnp Paribas, con al seguito una ventina di banche, ciascuna esperta nei diversi mercati a cui è destinata la multi-tranche. Tra di loro Barclays, Unicredit, Hsbc e Rbs.

L‘emissione ibrida multivaluta sarà sul modello di quanto ha già fatto Edf all‘inizio di quest‘anno, per poter soddisfare la domada di investitori asiatici (attraverso la valuta statuinitense), i fondi pensioni inglesi (attraverso la tranche in sterline) e poi naturalmente tutta la platea europea.

Il bond ibrido per sua natura ha una scadenza molto lunga, in genere sui 60 anni proprio per consentirgli di essere catalogato per metà debito e metà equity - ma con una call a più breve termine.

Queste call - dicono fonti vicine all‘operazione che sottolineano che tutto potrebbe essere rivisto in occasione del lancio, in relazione alle condizioni del mercato - potrebbero essere poste sul quinto anno per la tranche in euro, sul settimo anno per quella in sterline e sul decimo anno su quella in dollari.

Dunque il pricing verrà fatto su quei rispettivi tratti della curva, con l‘aggiunta di uno spread sopra il bond senior attorno ai 300 punti base.

In base alle quotazioni attuali sul mercato, un bond ibrido dell‘Enel potrebbe avere un rendimento attorno al 4,75-5%, in linea dunque con l‘attuale costo medio del debito - del 5% - come risulta dall‘ultima trimestrale. La vita media del debito Enel è attualmente di 6 anni e nove mesi.

Il bond Enel che farebbe da riferimento per una eventuale call a 5 anni, sono il bond 4,785% febbraio 2018 emesso per 2,5 miliardi che quota oggi uno spread sullo swap a 179 pb. Invece come riferimento per la call al settimo anno c‘è il bond 5,125% ottobre 2019 che quota 217 pb sullo swap, mentre per la call al decimo anno il riferimento è il bond 4,875% aprile 2023, con uno spread a 201 pb .

La società ha per altro il progetto di rivolgersi con questi ibridi anche alla clientela retail. “Non a quella italiana in questo caso però, ma ad alcuni private banking asiatici e giapponesi in particolare” dice una delle fonti.

Enel ha rating ‘BBB+’ da S&P’s e Fitch e ‘Baa2’ da Moody‘s, tutti con outlook negativi ma ancora lontani - rispettivamente a tre e a due notch - dal livello di ‘non-investment grade’.

I bond ibridi sono certamente un costo maggiore per l‘emittente, ma risultano comunque ben più convenienti rispetto alla perdita di valore dei bond esistenti nel caso di un declassamento.

In Italia è stata Telecom Italia ad aprire la strada dell‘ibrido con un bond da 750 milioni ha collocato scorso marzo. In questo caso però la scelta dell‘ibrido non è servita a preservare il rating, visto che Moody’s prima o S&P’s oggi hanno abbassato le loro valutazioni sulla telefonica.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below