Quirinale rinuncia ad adeguamento fondi, prevede 9 mln risparmi anno

giovedì 23 maggio 2013 14:48
 

ROMA, 23 maggio (Reuters) - La Presidenza della Repubblica ha annunciato oggi di aver rinunciato per il prossimo triennio all'adeguamento della dotazione, mantenendola invece ai livelli del 2008, con un risparmio annuo stimato in 9 milioni di euro.

In una nota, il Quirinale dice di aver comunicato al ministero dell'Economia "la decisione di non richiedere alcun adeguamento della dotazione a carico del bilancio dello Stato per ciascuno degli anni del triennio 2014-2016, mantenendola ferma al valore del 2008 (228 milioni di euro), nonostante che da allora ad oggi sia già maturato un tasso di inflazione, in base all'indice dei prezzi al consumo, pari all'11%".

"Tale decisione comporta complessivamente una rinuncia di 10.317.000 euro rispetto alle somme già iscritte nel bilancio pluriennale dello Stato per gli anni 2014 e 2015".

"Da tali misure - che proseguono la politica di risanamento del bilancio interno avviata fin dall'inizio del precedente settennato - deriveranno economie stimabili allo stato in circa 9.000.000 di euro l'anno, che saranno puntualmente quantificate e comunicate nella nota di presentazione del bilancio di previsione per il 2014", aggiunge il comunicato del Colle.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia