Lavoro, oggi tocca a parti sociali. Letta ne parla a Bruxelles

mercoledì 22 maggio 2013 15:07
 

* Vertice oggi con Giovannini ma senza big sindacati e imprese

* Difficile pacchetto pro-giovani a consiglio ministri venerdì

* Italia ha 500 mln per Youth guarantee. Dell'Aringa: vogliamo di più

* Letta a Bruxelles: anticipare a 2013 accesso a fondi per giovani

di Francesca Piscioneri

ROMA, 22 maggio (Reuters) - Il governo gioca la vera partita per rilanciare l'occupazione sul campo europeo, con il premier Enrico Letta che cerca sponde a Bruxelles, ma nel frattempo si confronta in casa con le parti sociali per varare un pacchetto di modifiche alla legge Fornero che sia d'aiuto in tempi di crisi.

Oggi pomeriggio il ministro del Welfare Enrico Giovannini riceverà per la prima volta dal suo insediamento i rappresentanti di sindacati e imprese - assenti i big di Cgil, Cisl e Uil - per uno scambio di vedute sulle proposte avanzate in queste settimane. Si tratta di un primo abboccamento che difficilmente si tradurrà in un provvedimento già al Consiglio dei ministri di questa settimana.

Mancherà anche il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, impegnato nell'assemblea privata dei soci, in vista di quella pubblica di domattina.

"Ho molti dubbi sul fatto che il pacchetto per i giovani possa andare al Consiglio dei ministri di venerdì. Oggi si comincia a parlare", ha detto al telefono il sottosegretario al Welfare Carlo Dell'Aringa. "Il ministro ascolterà cosa hanno da dire sulle sue proposte di queste settimane".   Continua...