Gran Bretagna, BoE resta spaccata su programma acquisto bond-minute

mercoledì 22 maggio 2013 12:57
 

LONDRA, 22 maggio (Reuters) - Il comitato di politica monetaria della Banca d'Inghilterra resta spaccato sulla possibilità di riavviare il programma di acquisto bond della banca centrale.

È quanto emerge dalle minute dell'ultima riunione della Bank of England che - oltre a confermare all'unanimità il costo del denaro al minimo storico dello 0,50% - ha lascito invariato a 375 miliardi di sterline l'importo del programma di quantitative easing, con sei voti contro tre.

Tra i tre voti favorevoli ad un incremento dell'importo quello del governatore Mervyn King, che aveva proposto di allargare di altri 25 miliardi di sterline il programma.

All'interno del board della banca centrale ha prevalso la convinzione che sorprendere il mercato con un incremento degli acquisti bond potrebbe creare qualche dubbio sull'impegno della Bank of England ad abbassare l'inflazione, peraltro in un momento in cui la stessa banca centrale rileva prospettive economiche leggermente migliori rispetto ai mesi scorsi, per quanto in assoluto ancora deboli.

Un sondaggio condotto all'inizio del mese tra gli operatori indica una lieve prevalenza di chi ritiene che comunque il programma di QE verrà potenziato entro la fine dell'anno, ma resta l'incognita sulla linea del nuovo governatore Mark Carney che dal primo luglio succederà a King alla guida della banca centrale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia