Btp 30 anni per il 53% collocato all'estero - Tesoro

giovedì 16 maggio 2013 17:05
 

ROMA, 16 maggio (Reuters) - Sono stati oltre 170 gli investitori dei quali il 53% stranieri e il 47% italiani che hanno partecipato al collocamento del nuovo Btp 30 anni per una domanda complessiva pari a circa 12,7 miliardi di euro.

E' quanto si legge in una nota del Tesoro.

Quasi il 40% dell'emissione è stato collocato presso "investitori con un orizzonte di investimento di lungo periodo, fondi pensione e assicurazioni", mentre la quota sottoscritta da fund manager è stata poco al di sotto del 39%.

Le banche si sono aggiudicate il 13% dell'emissione, mentre agli hedge funds è stato assegnato circa il 4% del totale. Inoltre, hanno partecipato anche banche centrali e istituzioni governative aggiudicandosi l'1,6% dell'ammontare collocato.

Gli investitori italiani si sono aggiudicati oltre il 47% dell'emissione. Molto rilevante è stata la quota sottoscritta da investitori residenti in Gran Bretagna (26,1%) a fronte di una richiesta pari a circa il 36% della domanda totale. Il resto dell'emissione è stata collocata in larga parte in Europa, in particolare in Francia (5,5%), in Germania (5%), nei paesi scandinavi (4,1%) ed in Benelux (2,2%).

Gli investitori statunitensi, con una domanda pari al 13% del totale richiesto, si sono aggiudicati il 9,4% dell'emissione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia