Governo, Alfano andrà a Brescia con Berlusconi, Pd protesta

sabato 11 maggio 2013 14:18
 

ROMA, 11 maggio (Reuters) - Il vice premier e segretario del Pdl Angelino Alfano ha annunciato oggi su Twitter che parteciperà a una manifestazione di solidarietà al leader del centrodestra Silvio Berlusconi, condannato questa settimana in appello a Milano per la vicenda dei fondi neri Mediaset.

L'iniziativa ha provocato l'immediata protesta del Pd, alleato della coalizione guidata da Enrico Letta, che oggi elegge il suo nuovo segretario.

"Oggi pomeriggio a Brescia. Tutti a fianco al presidente Berlusconi e al nostro sindaco Adriano Paroli!", dice il tweet di Alfano, che è anche ministro dell'Interno.

La manifestazione nella città lombarda, già prevista, ha assunto un nuovo significato dopo la condanna di Berlusconi. Il centrodestra, che nei mesi scorsi aveva già manifestato sui gradini del Palazzo di Giustizia di Milano, accusa i magistrati di avere emesso una sentenza politica contro l'ex premier.

Alla kermesse sembrava non dovessero partecipare gli esponenti del Pdl che hanno incarichi di governo, ma l'annuncio di Alfano pare aver cambiato il quadro, aumentando la tensione già alta tra i due partner di un governo nato da pochi giorni.

"Non c'è bisogno di essere anti berlusconiani per condannare senza se e senza ma le manifestazioni di Brescia e Milano, è sufficiente una cultura democratica ispirata alla costituzione", ha detto da Roma il sottosegretario all'Economia Stefano Fassina, che partecipa all'assemblea nazionale del Pd.

"Trovo molto grave la presenza di Alfano alla manifestazione di Brescia del Pdl", ha detto la presidente dimissionaria del Pd Rosy Bindi. "Berlusconi ha annunciato un discorso pacato a Brescia, possiamo dirgli pacatamente che non accettiamo che un vicepremier partecipi alla manifestazione?".

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia