Btp chiudono in lieve calo ma spread in riduzione

venerdì 10 maggio 2013 17:29
 

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Chiusura in calo per i Btp che
però in termini relativi tengono bene, mostrando una sofferenza
minore rispetto a quella di altri mercati di titoli di Stato. Il
differenziale fra i tassi dei decennali di riferimento italiano
e tedesco è infatti in riduzione dai livelli di chiusura di ieri
e da 263 punti base è passato fino a un minimo di seduta a 252
non lontano dai livelli a cui ha chiuso.
    "In un mercato obbligazionario impostato con tassi in
rialzo, i Btp soffrono meno di altri titoli", dice un trader.
    I Bund sono scesi ai minimi di oltre un mese in linea con le
vendite registrate su bond Usa e giapponesi, movimento innescato
dall'intenso rialzo di dollaro contro lo yen. Il future sul
benchmark decennale è arrivato fino al minimo di 144 56, da una
chiusura di ieri a 145,89.
    I buoni dati macro Usa e tedeschi hanno intaccato la voglia
di titoli rifugio da parte degli investitori, ma secondo gli i
trader il calo del Bund è destinato a placarsi nelle prossime
sedute in vista di un possibile ulteriore allentamento monetario
da parte della Bce dopo il taglio della settimana scorsa.
    Nelle aste di stamane sul brevissimo, il Tesoro ha collocato
i previsti 10 miliardi di Bot, tra cui 7 miliardi di Buoni
annuali ad un rendimento attestatosi al minimo dalla nascita
dell'euro.
   "La domanda sul 12 mesi è stata decisamente bassa, e a questo
livello di rendimenti non c'è da stupirsi. Il bid-to-cover di
1,16 è piuttosto contenuto e riflette lo scarso appeal di tassi
così bassi", dice Chiara Cremonesi, strategist di Unicredit.
"Con questo clima di caccia ai rendimenti che si è creato, credo
che gli investitori facciano spazio a scadenze più lunghe".
    Le fa eco Alessandro Giansanti, di Ing: "Mi aspetto quindi
che gli investitori scelgano di spostarsi verso le scadenze più
lunghe, dove credo che nei prossimi giorni osserveremo un
ulteriore restringimento degli spread contro la Germania".
    Nel dettaglio, i 7 miliardi di Bot 12 mesi sono stati
assegnati al rendimento medio dello 0,703%, minimo dalla nascita
dell'euro, dallo 0,922% dell'asta di metà aprile. Il rapporto di
copertura è passato a 1,161 dal precedente 1,64. Assegnati anche
tutti i 3 miliardi di Bot flessibili, a 219 giorni, al
rendimento dello 0,393%. In questo caso le richieste sono
risultate 2,09 volte superiori all'offerta.
    Lunedì prossimo il Tesoro porrà in asta fra i 5,25 e gli 8
miliardi di Ccteu, Btp a 3 e Btp a 15 anni.
     
=========================== 17,30 ============================  
FUTURES BUND GIUGNO         144,66   (-1,23)           
FUTURES BTP GIUGNO          116,34   (-0,15)           
BTP 2 ANNI  (MAR 15)    102,133  (-0,029) 1,297%   
BTP 10 ANNI (MAG 23)   105,178  (-0,182) 3,905%
BTP 30 ANNI (SET 40)   106,183  (-0,237) 4,652% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   53            54 
BTP/BUND 2 ANNI          126           129        
BTP/BUND 10 ANNI       253           263  
livelli minimo/massimo              251,7-258,0  256,7-266,3   
BTP/BUND 30 ANNI       237           246        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   260,8         260,7   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   74,7          75,2      
============================================================== 
       
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia