Ue anticipi a 2014-2015 i 6 mld disponibili per occupazione giovani-Schulz

venerdì 10 maggio 2013 14:31
 

ROMA, 10 maggio (Reuters) - Il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz ha proposto oggi che il Consiglio europeo di giugno anticipi al biennio 2014-2015 i 6 miliardi a favore dell'occupazione giovanile iscritti nel bilancio Ue fino al 2020.

"Abbiamo bisogno di questi soldi subito, non nel 2020 e quindi potremmo fare in modo di anticiparli al 2014-2015", ha detto Schulz nella conferenza stampa congiunta con Enrico Letta a Palazzo Chigi.

Poco prima Letta aveva ribadito l'attesa italiana per l'approvazione di un piano straordinario a favore dell'occupazione giovanile e di misure concrete nel summit di giugno. La riunione dei leader europei del mese prossimo, tuttavia, non farà da scenario ad una guerra di posizione, ha assicurato il premier italiano.

"Non c'è e non ci sarà un match Italia-Germania sul consolidamento fiscale. L'Italia non alimenterà un confronto ideologico sulla tenuta dei conti perché è d'accordo sul consolidamento fiscale ma accanto al fiscal consolidation in Europa ci deve essere un impegno pragmatico realizzabile in tempi rapidi sulla disoccupazione", ha detto Letta.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia