Italia, da governo nessuna richiesta per proroga deficit -Tajani

giovedì 9 maggio 2013 17:59
 

MILANO, 9 maggio (Reuters) - L'Italia è in una posizione diversa rispetto a Francia e Spagna, che hanno ottenuto in sede europea uno slittamento di due anni per centrare gli obiettivi di riduzione del deficit, ma se Roma ha intenzione di presentare una simile richiesta deve muoversi a livello istituzionale. Cosa che fino ad ora non è avvenuta.

Lo ha detto il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, a margine di un convegno all'università Bocconi.

"Le cose non si chiedono con le interviste sui giornali. Se l'Italia ha delle idee, lo chieda a livello istituzionale. Fino ad adesso non è stato chiesto", ha detto Tajani ai giornalisti che gli chiedevano di commentare il diverso trattamento riservato all'Italia.

A Parigi e Madrid la Commissione europea ha offerto una proroga di due anni per centrare gli obiettivi di rientro dal deficit, mentre Roma non ha ottenuto alcuna concessione, a fronte del livello pià alto del debito pubblico.

"La situazione dell'Italia è diversa da Francia e Spagna, però tutto è lecito, ma l'Italia non ha ancora chiesto nulla", ha aggiunto il commissario.

(Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia