Ue, Barroso a Letta: bene barra dritta per avere fiducia mercati

giovedì 9 maggio 2013 16:30
 

FIRENZE, 9 maggio (Reuters) - Il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, si dice contento della decisione del governo Letta di confermare l'impegno a un deficit sotto il 3% del Pil, elemento essenziale ai fini della fiducia degli investitori per un paese con un alto debito pubblico.

"Sono stato colpito molto favorevolmente dal forte impegno europeo del premier Letta e sono felice che il nuovo governo sia impegnato a portare avanti le riforme economiche e gli obbiettivi di bilancio del programma di stabilità", ha detto Barroso alla conferenza 'The State of the Union" a Firenze.

"Avere i conti in ordine è particolarmente importante visto l'alto debito pubblico dell'Italia ed è un sine qua non per la fiducia e per la crescita", ha aggiunto.

Il capo della Commissione europea ha detto che una agenda basata su riforme strutturali ad ampio spettro "è essenziale per bloccare il lungo declino della competitività italiana e spingere le esportazioni, ristabilire la capacità di crescita, creare posti di lavoro e ridurre la pressione sui conti pubblici".

"Sono fermamente convinto che l'Italia riuscirà a raggiungere questi obiettivi", ha detto ancora.

Barroso ha sottolineato come l'Italia e altri Paesi europei soffrano di una diffusa frammentazione finanziaria con non omogenee condizioni di credito alle piccole e medie imprese che "sono un serio ostacolo alla crescita" e rendono prioritaria l'Unione bancaria europea.

"Le rilevazioni sugli impieghi mostrano che il problema non è solo la domanda ma soprattutto la differenza tra i tassi che è più legata alla posizione geografica che alla qualità intrinseca dei creditori", ha detto Barroso.

"La Commissione sosterrà tutti gli sforzi per risolvere questo problema della frammentazione finanziaria e migliorare le condizioni di accesso al credito, ha detto aggiungendo che l'unione bancaria "è una priorità" su cui non si deve abbassare la guardia.

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia