Rcs, nessuna novità su debito,finora banche mai negato aiuto-Massiah

giovedì 9 maggio 2013 13:58
 

MILANO, 9 maggio (Reuters) - Sulla rinegoziazione degli accordi sul debito di Rcs non ci sono al momento novità, ma le banche hanno sempre dimostrato il proprio sostegno al gruppo.

Lo ha detto Victor Massiah, AD di UBI banca, tra gli istituti creditori di Rcs e parte del pool di banche impegnate a garantire l'aumento di capitale da almeno 400 milioni in programma questa estate.

"Non ho novità particolari che siano a mia conoscenza", ha detto l'AD in merito alla possibile riapertura delle trattative sul rifinanziamento del debito, vincolato dalle banche all'esecuzione dell'aumento di capitale.

"E' evidente che c'è un dibattito tra gli azionisti che devono prendere delle decisioni e noi come banche siamo qua e mi sembra che ad oggi non abbiamo mai negato il nostro aiuto nei limiti della ragionevolezza".

Le condizioni imposte dalle banche su rifinanziamento e debito hanno suscitato scontento tra diversi soci del gruppo, che secondo indiscrezioni stampa starebbero premendo per riaprire le trattative con la minaccia di bocciare la ricapitalizzazione nell'assemblea del prossimo 30 maggio, necessaria alla continuità aziendale dell'editrice del Corriere della Sera.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia