RPT - Cipro, titolari depositi più colpiti sono esteri - banca centrale

giovedì 9 maggio 2013 12:05
 

(elimina refuso)

NICOSIA, 9 maggio (Reuters) - La maggior parte dei titolari di depositi che ha perso denaro nell'ambito del salvataggio di Bank of Cyprus è estera e i ciprioti non sono stati colpiti così duramente come ci si poteva aspettare, secondo quanto annunciato dalla banca centrale del paese.

"Il 70% del valore dei depositi riguardava residenti all'estero, mentre famiglie e imprese cipriote sono state risparmiate più di quanto ci si poteva aspettare", ha detto in una conferenza stampa il governatore della banca centrale di Cipro Panicos Demetriades.

Complessivamente - ha spiegato - il 96% dei depositi a Cipro non è stato toccato dalle perdite imposte dalla zona euro ai conti correnti superiori ai 100.000 euro in cambio di aiuti al paese fortemente indebitato.

"Sicuramente quello che è successo è stato molto doloroso per molti titolari di depositi, in modo particolare quelli che non avevano prestiti (che sono stati dedotti dai depositi). Ma il 96% dei depositi non è stato colpito", ha detto Demetriades.

In cambio di aiuti per 10 miliardi di euro da zona euro e Fondo monetario internazionale, Cipro è stata costretta a chiudere Laiki, la seconda banca del paese, e ristrutturare l'istituto più grande, Bank of Cyprus, con l'imposizione di perdite su depositi sopra i 100.000 euro.

Tradizionalmente molti dei titolari esteri di depositi a Cipro provengono dalla Russia.

  Continua...