Condanna Berlusconi: sentenza ingiusta non farà traballare governo -Lupi

giovedì 9 maggio 2013 09:03
 

ROMA, 9 maggio (Reuters) - Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, esponente del Pdl, non ritiene che la sentenza d'appello che ieri ha condannato il leader del centrodestra Silvio Berlusconi a quattro anni di carcere metta in pericolo la vita del governo di coalizione.

"Non sarà una sentenza ingiusta che farà traballare il governo", ha detto Lupi nel corso di un'intervista questa mattina nella trasmissione "La telefonata" di Canale 5.

"Eventualmente sarà la incapacità mia, essendo parte di questo governo, e del governo di non realizzare il programma per cui siamo nati", ha aggiunto Lupi.

Ieri la corte di appello di Milano ha confermato la sentenza di condanna di primo grado di Berlusconi - quattro anni di reclusione, tre dei quali coperti da indulto, e cinque anni di interdizione dai pubblici uffici per frode fiscale - nel processo sulle presunte irregolarità nella compravendita dei diritti tv e cinematografici da parte di Mediaset.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia