PUNTO 1-Ponte Stretto serve a corridoio europeo, società sciolta-Ciucci

mercoledì 8 maggio 2013 19:19
 

(Conferma avvio liquidazione società, aggiorna titolo)

ROMA, 8 maggio (Reuters) - Un ponte sullo Stretto di Messina è necessario per rendere plausibile il corridoio Helsinki-La Valletta.

Lo ha detto l'Amministratore unico di Anas, Pietro Ciucci, intervenendo oggi al congresso nazionale della Fit-Cisl a Cagliari sul tema delle reti Ten-T confermando che è statao avviato lo scioglimento della società, come previsto.

"Appare poco plausibile il corridoio Helsinky-La Valletta senza un collegamento stradale da Napoli in poi. Infatti, la proposta della Commissione europea Cef individua quali sezioni predefinite del Corridoio la ferrovia Napoli-Reggio Calabria e Messina-Palermo e via mare Palermo-Valletta. Non viene specificato come collegare la Calabria alla Sicilia e rimane quindi la necessità di un ponte sullo Stretto: ferroviario, ma anche stradale", ha detto Ciucci secondo una nota.

In una precisazione diffusa nel pomeriggio il manager ha confermato che il governo di "Mario Monti ha avviato la liquidazione della società nominando il commissario".

Questa mattina il quotidiano Mf ha scritto che uno degli ultimi atti dell'ex ministro dell'Economia Vittorio Grilli è stata la firma del dpcm che liquida la concessionaria pubblica Stretto di Messina spa, chiudendo la vicenda del progetto del Ponte sullo Stretto.

Ciucci ha ricordato che si tratta di un progetto che permette di collegare "l'isola più popolata del Mediterraneo (5 milioni di abitanti) al resto dell'Europa. Questo collegamento rappresenterà un caposaldo infrastrutturale per l'Europa le cui dimensioni sono paragonabili a quelle del ponte Oresund".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia