Dmail, approvato nuovo accordo ristrutturazione debito

mercoledì 8 maggio 2013 17:01
 

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Il Cda Dmail ha approvato il nuovo accordo di ristrutturazione del debito che prevede, a differenza del precedente, lo stralcio del 60% del debito bancario, pari a 15 milioni di euro complessivi.

Del restante 40% del debito, un importo pari al 20% circa verrà ripagato ento fine anno all'omologa dell'accordo di ristrutturazione, mentre il rimanente 20% sarà pagato in tre rate annuali di circa un milione di euro ciascuna a partire da fine 2015.

L'accordo, stilato nell'ambito dell'articolo 82 bis della legge fallimentare, prevede inoltre un earn-out per massimi 2 milioni da pagare a partire dal 1 gennaio 2018 al raggiungimento di determinati target.

Altri aspetti del piano riguardano inoltre il pagamento di un debito relativo ad un mutuo ipotecario.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia