PUNTO 2 - Def sovrastima interessi su debito - Saccomanni

martedì 7 maggio 2013 13:01
 

* Rendimento Btp 10 anni è sceso di 0,8 punti da metà marzo

* Maggioranza chiede modifiche a quadro finanza pubblica

* I margini sul deficit nominale del 2014 (Aggiunge contesto in paragrafi 9-11)

ROMA, 7 maggio (Reuters) - Il Documento di economia e finanza (Def) "probabilmente" sovrastima gli interessi sul debito pubblico.

Lo ha detto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, chiudendo in Senato la discussione generale sul Def.

"Il Def va sicuramente aggiornato tenendo conto delle esigenze maturate nel Paese in relazione a una congiuntura che continua ad essere negativa. Ma potrà essere aggiornato anche in meglio: il Def ipotizza un onere sul debito pubblico probabilmente superiore a quello che si è realizzato con la riduzione dei tassi di interesse sui mercati finanziari nelle ultime settimane, malgrado l'incertezza politica", ha detto Saccomanni.

Il Def stima interessi passivi pari al 5,3% del Pil nel 2013 e al 5,6% nel 2014.

Il Tesoro, si legge nel Programma di stabilità, ha stimato la spesa per interessi "utilizzando i tassi impliciti nella curva dei rendimenti italiana rilevata a metà marzo 2013".

Allora il differenziale di rendimento tra Btp italiani e Bund tedeschi sulla scadenza a 10 anni era superiore a 300 punti base. Ora lo spread oscilla intorno ai 250 punti base.   Continua...