PUNTO 1-Expo, successo priorità del governo. Sala commissario unico

lunedì 6 maggio 2013 13:56
 

(Riscrive aggiungendo dichiarazioni, dettagli, contesto, accorpa pezzi)

di Ilaria Polleschi

MILANO, 6 maggio (Reuters) - Il governo misurerà l'efficacia del proprio operato anche dal successo che avrà l'Expo 2015 di Milano, per la quale oggi ha nominato l'atteso commissario unico con poteri speciali e ha assicurato massima attenzione contro le infiltrazioni mafiose.

Il presidente del Consiglio Enrico Letta - che stamani ha partecipato ad una riunione sull'avanzamento dei lavori per l'Esposizione insieme ai tre ministri di Infrastrutture, Agricoltura e Beni culturali - ha firmato davanti ai giornalisti il decreto con cui nomina l'AD della società Expo Giuseppe Sala nuovo commissario unico, al posto del sindaco Giuliano Pisapia e dell'ex-presidente della Regione Roberto Formigoni.

"E' un gesto che considero importante per dare un segno...perché il successo di Expo rappresenta una delle priorità di questo governo", ha detto Letta al termine della riunione, definita "molto operativa", sottolineando che l'esito positivo della manifestazione rappresenterà "una delle cartine al tornasole per verificare la riuscita" dell'esecutivo.

Nei giorni scorsi, il governo ha inoltre assegnato le deleghe per Expo al sottosegretario all'Agricoltura Maurizio Martina (Pd) che, ha spiegato oggi Letta, a palazzo Chigi avrà un ufficio di coordinamento tra le varie strutture per assicurare quella "fluidità" necessaria "per evitare i problemi di governance del passato".

Le nuove nomine dovrebbero garantire poteri speciali, un'accelerazione nei lavori infrastrutturali - finora in ritardo - e un miglior coordinamento in ogni ambito.

La nuova governance non soddisfa però Formigoni che, scontento, su Twitter ha commentato: "Letta dalle larghe intese ha fatto fuori il Pdl".

  Continua...