SINTESI - Bce lima tassi in linea attese, guarda a difficoltà Pmi

giovedì 2 maggio 2013 17:07
 

* verdetto su tassi a maggioranza, ampio consensus per taglio 25 pb

* Bce sensibile a condizioni finanziamento penalizzanti per Pmi

* operazioni settimanali rimarranno a rubinetto almeno fino a 8 luglio 2014

* Bce tecnicamente pronta per tassi negativi, non sottovalutare provvedimenti liquidità

MILANO, 2 maggio (Reuters) - Pienamente concretizzate le apettative degli analisti e dei mercati finanziari nella prevista limatura dei tassi di riferimento della zona euro.

Per facilitare l'accesso al credito delle piccole e medie imprese, in molti paesi con l'acqua alla gola nonostante la politica monetaria Bce accomodante, Francoforte ha avviato una serie di consultazioni con altre autorità europee nell'intento di favorire il mercato delle cartolarizzazioni.

Ampiamente prezzata dopo il vistoso deterioramento di molti indicatori ciclici, che fotografano la stessa locomotiva tedesca arrancare, la sforbiciata da un quarto di punto porta il riferimento Bce al nuovo record negativo di 0,50%.

Ferma a zero la remunerazione per i depositi overnight, mentre il tasso sui prestiti marginali che l'Eurotower mette a disposizione delle banche della zona euro subisce un taglio di mezzo punto a 1%.

Almeno fino all'8 luglio 2014, garantisce Mario Draghi alla stampa al terrmine del consiglio mensile di politica monetaria, le operazioni di rifinanziamento settimanali verranno mantenute a tasso fisso e secondo lo schema 'a rubinetto', ovvero ad libitum.   Continua...