Letta non risponde a domanda se ci sarà nuova manovra

giovedì 2 maggio 2013 16:12
 

ROMA, 2 maggio (Reuters) - Il presidente del Consiglio Enrico Letta preferisce non rispondere alla domanda se il governo varerà una nuova manovra correttiva sul 2013 per centrare un deficit inferiore al 3% e uscire dalla procedura Ue per deficit eccessivo come raccomandato oggi dall'Ocse.

"Non abbiamo parlato di questo", ha detto Letta nella conferenza stampa congiunta con il numero uno dell'Ocse Angel Gurria, rispondendo a una domanda sulla manovra.

A chi faceva notare come gli spazi per una sospensione della tranche Imu di giugno e l'abolizione dello scatto Iva di luglio siano estremamente ridotti Letta ha risposto: "Lo vedremo nelle prossime settimane, lo decideremo insieme nella maggioranza. Io in Parlamento ho indicato la direzione di marcia in modo che ci sia in prospettiva un calo della pressione fiscale senza che ci sia un rilassamento dei conti pubblici".

Il portavoce di Letta ha detto che il governo vuole tenere ancora le carte coperte perché devono ancora arrivare indicazioni dal ministero dell'Economia.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia