Da Ue sostegno a Letta, ma Van Rompuy avverte: attenti al debito

giovedì 2 maggio 2013 08:16
 

BRUXELLES, 2 maggio (Reuters) - Il presidnete del Consiglio Enrico Letta è da ieri a Bruxelles, dove questa mattina sta incontrando il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso.

Ieri sera, intanto, il neo premier del governo di coalizione ha visto il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy, che lo ha assicurato del sostegno Ue all'impegno per far crescere l'economia italiana, ma ha anche ribadito che i conti pubblici vanno mantenuti in ordine.

Letta ha chiesto la fine della politica di austerità impegnandosi allo stesso tempo a rispettare gli obiettivi sul debito fissati dall'Unione, ma la coalizione Pd-Pdl-Lista civica che lo sostiene sta già polemizzando su come finanziare il taglio dell'Imu.

"Il primo ministro mi ha informato degli elementi principali del programma del suo governo, in particolare delle misure che intende introdurre per rilanciare la crescita economica per rendere l'Italia più competitiva, e affrontare la difficile situazione sociale e occupazionale", ha detto Van Rompuy in un comunicato diffuso dopo l'incontro.

"Ho ribadito che la Ue continuerà a sostenere l'Italia nel perseguire il nostro comune impegno a superare la crisi economica e a promuovere crescita e lavoro, facendo pieno uso della flessibilità attuale e mantenendo al tempo stesso l'obiettivo di una finanza pubblica solida".

(Ethan Bilby)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia