Qurinale, presidente taglia compensi e indennità

martedì 30 aprile 2013 15:37
 

ROMA, 30 aprile (Reuters) - Il presidente della Repubblica ha ridotto oggi per decreto l'indennità del segretario generale, i compensi dei consiglieri e anche le indennità per il personale distaccato.

Lo riferisce la presidenza della Repubblica in un comunicato.

L'indennità di funzione del segretario generale del Quirinale, incarico attualmente rivestito da Donato Marra, è stata tagliata del 15%, dice la nota. I compensi dei consiglieri del presidente sono stati ridotti del 12%, mentre le indennità per il personale "comandato e distacco" hanno subito un taglio del 5%.

Ma il capo dello Stato, aggiunge la nota, ha anche "dato mandato al Segretario generale di predisporre ulteriori misure per ridurre le spese del Segretariato generale e, in particolare, gli oneri relativi al personale, consultando le Organizzazioni sindacali in quello stesso spirito di responsabile collaborazione già positivamente sperimentato nel corso del precedente settennato".

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia