PUNTO 1-Letta avverte che governo è fragile ed emergenza grandissima

martedì 30 aprile 2013 12:49
 

(Aggiunge dichiarazioni Letta)

ROMA, 30 aprile (Reuters) - Dopo aver incassato ieri sera la fiducia della Camera, con 453 voti a favore e 153 contro, Enrico Letta ha chiesto oggi quella del Senato ammettendo che il governo di grande coalizione è operazione politica fragile ma l'emergenza economica è grandissima.

"C'è un carico di aspettative eccessivo su questo governo rispetto alla oggettiva fragilità di quello che noi abbiamo fatto e stiamo facendo", ha detto Letta nei circa venti minuti di replica in cui ha risposto a braccio all'intervento di ogni singolo senatore citandolo per nome.

"Se la sensazione è che il governo è fortissimo e domattina abbiamo la risposta da dare al Paese abbiamo sbagliato: la situazione rimane di grandissima emergenza e la scelta che abbiamo fatto è figlia di questa situazione".

Letta ha detto che avrebbe preferito un risultato politico e un governo diverso ma ha osservato come "la realtà è il principale tema che un uomo politico deve mettere al centro della sua azione" e che "tutto il resto è secondario".

"O c'è attenzione a innervare i valori che ognuno di noi ha nella realtà o raccontiamo favole per toglierci pesi dalla coscienza", ha aggiunto.

Il voto di palazzo Madama è atteso dalle 13 in poi.

Scontato il sostegno anche della Camera alta, dove Pd, Pdl e Scelta civica godono di un'ampia maggioranza.

In mattinata Letta ha ricevuto a Palazzo Chigi il presidente israeliano Shimon Peres, con cui ha discusso della crisi in Siria e del processo di pace con i palestinesi, passando per la questione del nucleare iraniano, informa una nota del governo.   Continua...