Usa, Pil migliora in primo trimestre ma al di sotto attese

venerdì 26 aprile 2013 14:57
 

WASHINGTON, 26 aprile (Reuters) - La crescita economica americana riprende nuovo slancio nel primo trimestre dell'anno ma al di sotto delle attese, il che potrebbe accrescere i timori che la già debole economia statunitense possa faticare a far fronte ai massicci tagli alla spesa pubblica e a un aumento delle tasse.

Il prodotto interno lordo cresce a un tasso annuo del 2,5%, come riferito oggi dal dipartimento del Commercio, dopo che nel quarto trimestre la crescita si è attestata allo 0,4%. L'aumento tuttavia è stato inferiore alle attese degli economisti per un tasso di crscita del 3,0%.

Alla luce dell'aumento inferiore alle attese e dei segnali che fotografano un'indebolimento dell'economia nelle ultime settiamane, è probabile che il dato abbia delle ripercussioni sull'azionario americano. E potrebbe offrire una sponda alla Federal Reserve per mantenere il suo stimolo monetario.

I dati, dall'occupazione, alle vendite al dettaglio, al manifatturiero hanno registrato sostanzialmente un calo a marzo dopo la forte crescita nei primi due mesi dell'anno. E sussistono indicazioni che questa debolezza possa continuare anche ad aprile.

Nel dettaglio, la spesa dei consumatori, che rappresenta oltre due terzi del'attività economica americana, è aumentata al ritmo del 3,2% - il più veloce dal quarto trimestre del 2010.

Altra importante spinta è arrivata dalle scorte che invece avevano penalizzato il quarto trimestre.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia