Governo, M5s: no fiducia in bianco, si decide caso per caso

giovedì 25 aprile 2013 19:25
 

ROMA, 25 aprile (Reuters) - Il Movimento 5 Stelle non voterà la fiducia al governo di Enrico Letta qualora dovesse nascere ma si riserva di approvare singoli provvedimenti che riterrà condivisibili.

Lo hanno annunciato i capigruppo del movimento di Camera e Senato, Roberta Lombardi e Vito Crimi, al termine dell'incontro con il premier incaricato.

"Non possiamo dare la fiducia in bianco. Faremo un'opposizine matura, pronti a votare sì nel momento in cui i fatti e le proposte avranno al centro l'interesse del cittadino", ha detto Crimi.

La Lombardi, riferendosi al fatto che Letta non abbia firmato la proposta di legge sui rimborsi elettorali che i 5 stelle gli avevano chiesto di sottoscrivere subito nel corso del colloquio ha detto: "Neanche l'onorevole Letta ci ha dato la fiducia in bianco sulla proposta che gli abbiamo presentato".

Durante il colloquio mandato in diretta streaming, c'è stato un confronto sulla rappresentanza dei candidati scelti. Alla Lombardi che chiedeva a Letta perché il Pd non abbia votato Stefano Rodotà come presidente della Repubblica, il premier incaricato ha ricordato che nemmeno il movimento ha voluto votare per Romano Prodi, che pure era tra i prescelti dalle Quirinarie. Il vice segretario del Pd ha poi aggiunto che tra l'altro Rodotà ha ottenuto dal web meno di 5.000 preferenze a fronte delle 50.000 di Ignazio Marino, candidato Pd al Comune di Roma.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia