Verso il governo Letta, chi lo sostiene e chi farà opposizione

mercoledì 24 aprile 2013 14:31
 

ROMA, 24 aprile (Reuters) - A parte il Movimento 5 Stelle che parla di inciucio annunciato tra Pd e Pdl, il commento degli altri partiti presenti in Parlamento è favorevole alla formazione del nuovo esecutivo di larghe intese, targato Enrico Letta con la regia di Giorgio Napolitano.

Il sostegno del Pd appare scontato, essendo il partito di cui il premir incaricato è vice segretario ma, dopo le divisioni degli ultimi giorni, è bene citare la dichiarazione di Roberto Speranza, presidente dei deputati Pd, secondo quale "lavoro, sviluppo e moralità della politica saranno i temi al centro dell'azione del nuovo esecutivo che il Pd sosterrà convintamente".

Grande apertura anche da parte di Scelta Civica, la formazione di centro del premier uscente Mario Monti, che attraverso un tweet di Andrea Olivero si aspetta "un governo con le migliori persone del Paese e un programma che parta dalle istanze dei cittadini".

"Enrico Letta è la persona giusta per segnare discontinuità generazionale, con la capacità di parlare al Paese", aggiunge Sc.

Anche la Lega di Roberto Maroni, che ieri aveva messo come pregiudiziale al sostegno al nuovo governo che non fosse guidato né da Mario Monti né da Giuliano Amato, arriva uno spiraglio.

"Su Amato il presidente Napolitano ha dato ascolto alla Lega. Bene. Incontreremo Enrico Letta per sentire cosa propone per il Nord", dice in un tweet il leader del partito e presidente delle Regione Lombardia, Roberto Maroni.

Per Vito Crimi, capogruppo del M5S al Senato, l'incarico a Letta è la prova di "un inciucio annunciato da tempo".

Infine Maurizio Sacconi, ex ministro del Welfare del Pdl, ha detto parlando a Sky che quello di Letta è "uno dei nomi ai quali avevamo dato consenso e ci sono le premesse per un governo di coalizione".

"Ora bisogna fare in modo che sia un governo forte e capace di assumere decisioni tempestive per l'economia e il lavoro e poi per le riforme dello Stato", ha detto Sacconi insistendo sulla restituzione dell'Imu sulla prima casa "e comunque sulla soppressione dell'Imu sulla prima casa".   Continua...