Governo, Brunetta: abolizione Imu prima casa condizione dirimente

mercoledì 24 aprile 2013 12:09
 

ROMA, 24 aprile (Reuters) - L'abolizione dell'Imu sulla prima casa e la restituzione della quota pagata nel 2013 sono "la condizione dirimente" per la nascita del nuovo governo.

Lo ha detto a Reuters Renato Brunetta dopo che ieri il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, ha aggiornato il Documento di economia e finanza indicando come scenario di riferimento sui conti pubblici quello in cui l'Imu viene confermata anche dopo il 2014.

"La correzione fatta ieri dal governo Monti è ininfluente. Spetterà al nuovo governo decidere", ha detto il capogruppo del Pdl alla Camera a Reuters.

"L'abolizione dell'Imu sulla prima casa e la restituzione di quanto pagato nel 2012 sono per il Pdl una condizione dirimente perchè nasca il governo".

Il Tesoro ha corretto il Def su richiesta della Commissione europea.

La Banca d'Italia ieri ha chiarito i termini del problema: "Se l'attuale configurazione dell'Imu fosse da considerarsi di natura temporanea il relativo gettito potrebbe essere escluso dall'indebitamento netto strutturale e dal calcolo dell'aggiustamento conseguito per gli anni 2012-14".

In sostanza, considerare l'Imu permanente consente alla Commissione europea di sancire che l'Italia avrà un bilancio in pareggio strutturale sia nel 2013 che nel 2014.

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia