Unipol, da strutturati minusvalenza potenziale oltre 400 mln euro

giovedì 21 marzo 2013 19:18
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Il portafoglio titoli strutturati di Unipol, considerando il nuovo perimetro a seguito del consolidamento del gruppo Premafin -Fonsai, a fine 2012 ha una minusvalenza potenziale di 408 milioni che sale a 472 milioni aggiungendo altri titoli comunicato all'Isvap, ora Ivass, alla voce strutturati.

E' quanto si legge nelle slide di presentazione dei risultati 2012.

In dettaglio, il totale strutturati ha un valore di carico di 3,59 miliardi a fronte di un valore di mercato di 3,182 miliardi.

Aggiungendo gli altri titoli comunicati alla voce strutturati, il portafoglio sale a 6,23 miliardi a valore di carico, rispetto ad un valore di mercato di 5,761 miliardi.

Le modalità di rilevazione e valutazione dei titoli di debito, definiti 'strutturati' erano stato oggetto di contestazioni da parte della Consob in quanto non conformi ad alcuni princi contabili Ias.

L'adeguamento alle richieste della Consob ha comportato sui risultati del gruppo un effetto positivo sul conto economico di circa 12 milioni e negativo sulla riserva AFS per circa 12 milioni.

Sul patrimonio netto consolidato l'effetto è positivo per circa 5 milioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia