PUNTO 1-Cipro cerca i miliardi russi, da Bce ultimatum per salvataggio

giovedì 21 marzo 2013 14:15
 

(cambia titolo, riscrive aggiungendo dettagli, contesto, accorpa pezzi)

MOSCA/NICOSIA, 21 marzo (Reuters) - Cipro sta trattando per ottenere miliardi di euro in investimenti dalla Russia come alternativa all'imposizione del prelievo forzoso sui conti correnti delle banche cipriote, sperando così di eliminare la barriera al salvataggio Ue.

Il ministro delle Finanze di Cipro Michael Sarris, a Mosca per il secondo giorno di colloqui, ha detto che le banche e i giacimenti di gas offshore ciprioti sono aree in cui la Russia potrebbe investire.

Intanto la Banca centrale europea ha dato tempo fino a lunedì a Nicosia per raccogliere il denaro necessario per ottenere il bailout da 10 miliardi di euro, che eviterebbe al paese il collasso.

Il governo ha detto che i leader di partito sono d'accordo nel creare un "fondo di solidarietà" che userebbe gli asset statali come base per l'emissione di bond di emergenza e lo speaker del parlamento Yiannakis Omirou ha insistito che l'opzione del prelievo sui depositi più ricchi, molti dei quali intestati ai russi, non è sul tavolo.

La Bce, che ha mantenuto l'operatività bancaria di Cipro, ha fatto sapere al governo che ha tempo fino a lunedì per trovare un accordo, altrimenti i fondi saranno tagliati.

Il governatore della banca centrale cipriota ha detto di aspettarsi un accordo entro la scadenza, senza però specificare come.

BANCHE ANCORA CHIUSE, BORSA SOSPESA   Continua...