Cipro,nessun altro paese ha bisogno di prelievo una tantum-Eurogruppo

martedì 19 marzo 2013 15:40
 

AMSTERDAM, 19 marzo (Reuters) - Non ci sarà bisogno di imporre un prelievo una tantum sugli asset negli altri paesi della zona euro, come quello che Cipro ha in programma sui depositi bancari per limitare la dimensione del prestito di cui ha bisogno.

Lo ha detto il presidente dei ministri delle Finanze della zona euro.

Cipro ha in programma una tassa sui depositi del 6,75% oltre i 20.000 euro e del 9,9% su quelli superiori ai 100.000 euro, per raccogliere risorse per la ricapitalizzazione del suo sistema bancario, colpito duramente dalla ristrutturazione del debito sovrano greco.

Ciò ha sollevato timori che una misura simile possa essere adottata in altri paesi della zona euro, minando la fiduca dei correntisti nelle banche.

Ma il ministro delle Finanze olandese, Jeroen Dijsselbloem, che presiede gli incontri dei ministri della zona euro, ha detto che ciò non succederà negli altri paesi.

"E' assolutamente fuori questione, non c'è bisogno di una tantum negli altri paesi", ha detto al parlamento olandese, ribadendo che l'aiuto richiesto ai correntisti di Cipro è inevitabile a causa della dimensione del settore bancario del paese.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia