PUNTO 3 - Italia proporrà presto a Ue soluzione rimborso debito Pa

lunedì 18 marzo 2013 18:28
 

* Ue: rimborso fatture rientra in margini su deficit

* Debito commerciale vale 5% Pil per Bankitalia

* Confindustria soddisfatta, chiede 48 mld di rimborsi (Riscrive in parte, aggiunge Squinzi a 11° paragrafo)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 18 marzo (Reuters) - Forte dei margini di flessibilità sulla riduzione del deficit concessi dall'Europa, l'Italia si avvia a proporre "soluzioni tecniche" per rimborsare parte dei 70-80 miliardi di crediti commerciali che le imprese vantano nei confronti della pubblica amministrazione.

L'annuncio arriva dal presidente del Consiglio uscente, Mario Monti, dopo che oggi Bruxelles ha fatto rientrare il pagamento delle fatture pregresse tra gli interventi per i quali è ammissibile una deviazione dal pareggio strutturale di bilancio.

"Lavoreremo con i servizi della Commissione europea per identificare le soluzioni tecniche per avviare la liquidazione del debito nel più breve tempo possibile", dice Monti in una nota.

In una dichiarazione congiunta i vicepresidenti della Commissione europea, Antonio Tajani e Olli Rehn, si sono detti pronti a "cooperare con le autorità italiane per aiutare l'attuazione tecnica del piano di liquidazione del debito commerciale pregresso".

"Il Patto di stabilità e crescita permette di prendere in considerazione fattori significativi in sede di valutazione della conformità del bilancio di uno Stato membro con i criteri di deficit e di debito del Patto stesso. In tale ambito, la liquidazione di debiti commerciali potrebbe rientrare tra i fattori attenuanti", dicono i due vice presidenti nella nota.   Continua...