Risanamento, peggiorano perdita e indebitamento in 2012

giovedì 14 marzo 2013 19:35
 

MILANO, 14 marzo (Reuters) - Risanamento ha chiuso il 2012 con una perdita consolidata e un indebitamento finanziario in peggioramento.

La perdita netta consolidata, si legge in un comunicato della società immobiliare, al 31 dicembre scorso ammontava a 113,2 milioni, contro un rosso di 75,5 milioni dell'esercizio precedente.

La posizione finanziaria netta era negativa per 1,913 miliardi di euro (che include il prestito obbligazionario convertendo per 267 milioni di euro), contro 1,801 miliardi di euro dell'esercizio precedente (che includeva il prestito obbligazionario convertendo per 259 milioni di euro).

La capogruppo chiude con un risultato netto negativo di 46,5 milioni di euro, in miglioramento rispetto al risultato negativo di 107,7 milioni di euro dell'esercizio 2011.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia