Italia, Fitch taglia rating regioni, enti locali e pubblici

mercoledì 13 marzo 2013 16:21
 

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Fitch ha abbassato il rating di regioni, enti locali ed enti pubblici italiani, come conseguenza del recente downgrade sovrano sul paese.

Lo si legge in una nota dell'agenzia, in cui si spiega che la maggioranza dei rating è stato ridotto di un 'notch', in linea con il taglio subito dall'Italia. L'outlook sui rating di lungo termine - prosegue Fitch - rimane per la gran parte degli emittenti negativo.

Un taglio di due notch è stato invece riservato alle regioni autonome di Valle d'Aosta e Friuli e alle province autonome di Trento e Bolzano, che tuttavia rientrano nel gruppo degli emittenti sub-nazionali con rating superiore a quello nazionale.

Taglio di due gradini anche per la Regione Lazio, in previsione di una "intensificazione delle sfide di bilancio nei prossimi uno/due anni, con i rischi derivanti dagli elevati livelli di debito e dal deficit di finanziamento del bilancio".

Venerdì sera a mercati chiusi Fitch ha tagliato il rating sovrano italiano di un notch, a 'BBB+' da 'A-', con oultook che rimane negativo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia