12 marzo 2013 / 15:18 / 4 anni fa

PUNTO 4-Parlamento, dopo incontro con Pd M5s rivendica presidenza Camera

(Aggiunge dichiarazione di Zanda in ottavo paragrafo)

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 12 marzo (Reuters) - A tre giorni dall'apertura del nuovo Parlamento il Movimento Cinque Stelle, che oggi ha incontrato per la prima volta ufficialmente il Pd, ha rivendicato la presidenza della Camera dei deputati.

In un video postato sul blog di Beppe Grillo, il comico e leader del M5s, la capogruppo a Montecitorio Roberta Lombardi ha detto che nell'assegnazione delle presidenze si deve tenere conto della "volontà" deggli elettori e del "peso che le forze politiche hanno", sottolineando che il movimento è il primo per numero di voti nazionali alla Camera.

"Alla Camera siamo la prima forza politica, ci aspettiamo che le altre forze politiche rispettino la volontà degli elettori", ha detto la Lombardi.

L'esponente politica ha detto che il M5s proporrà entro domani sera, quando si terrà un'assemblea dei gruppi parlamentari, i nomi dei propri candidati per i due rami del Parlamento.

La Lombardi ha detto comunque che i prossimi speaker del Parlamento dovranno essere persone "di specchiata moralità", con "profili di trasparenza ed etica" e "in totale assenza di conflitti d'interessi". Nel filmato messo in rete si torna invece a negare qualsiasi accordo per il governo.

"INCONTRO POSITIVO" PER PD

Quello di oggi fra Pd e M5S è stato il primo incontro ufficiali fra i due gruppi politici anche se solo per definire il percorso che porterà all'elezione dei presidenti delle due Camere del Parlamento, in quello che il senatore democratico Luigi Zanda ha definito un vertice "positivo e rigoroso".

I due gruppi hanno concordato che "nell'assegnazione delle cariche si tenga conto del voto degli elettori e non ci sarà alcuna prevaricazione da parte di nessuno. Cercheremo una strada insieme", ha detto Zanda.

Zanda comunque ha detto che il M5s "non ha avanzato proposte per la presidenza e che durante la riunione non sono stati fatti nomi".

L'incontro, al gruppo Pd del Senato, è durato 45 minuti circa. Il M5s si è presentato a sorpresa con una delegazione numerosa, composta di una quindicina di persone, tra cui due attivisti, non parlamentari, che sono stati poi fatti uscire, ha riferito un portavoce del movimento.

L'appuntamento era stato anticipato da due formali telefonate del Pd al centralino di Camera e Senato, per invitare i due neo-capigruppo grillini, hanno riferito funzionari parlamentari del Pd. Oggi però mancava Vito Crimi, capo della delegazione a Palazzo Madama, che non era a Roma.

Nel tardo pomeriggio il Pd incontrerà il Pdl, sempre per discutere di un possibile percorso condiviso per l'elezione della seconda e terza carica dello Stato, ma anche dei presidenti di commissione e delle altre cariche parlamentari, ha detto il senatore democratico, che era accompagnato dalla deputata Rosa Villecco Calipari e dal responsabile Enti Locali del Pd, Davide Zoggia.

Il Pd vedrà poi giovedì la Lega Nord, mentre non è stata ancora fissata una data per l'incontro con i montiani.

Venerdì le due Camere si riuniranno per la prima volta dando il via formalmente a questa XVII legislatura, per l'elezione dei rispettivi presidenti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below